Anche Tobia Bocchi vola in Giappone con il minimo realizzato

Il triplista atterra a 17,14 di personale. Belle prove di Desalu e Kaddari nei 200 metri.

FASTWEB

La terza giornata dei Campionati Italiani assoluti di Rovereto regala veramente tante emozioni, specie in ottica olimpica e quella di Tobia Bocchi, nel salto triplo, è una di queste visto che l’azzurro ottiene il minimo richiesto di 17,14 al centimetro, realizzando anche il suo primato personale.

Per Tobia una grande soddisfazione, anche se il viaggio a cinque cerchi gli era già garantito da una buona posizione nel ranking mondiale ma, in questo modo, raggiunge gli altri due suoi compagni di nazionale che già avevano ottenuto la misura richiesta, Andrea Dallavalle ed Emmanuel Ihemeje.

Nelle due finali dei 200 metri, scontate affermazioni di altri due azzurri già certi del viaggio in Giappone, quali Fausto Desalu e Dalia Kaddari che vincono agevolmente con due buoni crono di 20″38 e 22″89.

Fausto Desalu (foto Colombo/FIDAL)
Fausto Desalu (foto Colombo/FIDAL)

 

Sport OK Junior