Grande prestazione del campione europeo del getto del peso indoor, l’italo sudafricano Zane Weir che, oggi nel meeting challenger del Continental Tour di Halle in Germania, ha scagliato l’attrezzo a 21.74, nell’ultima prova a disposizione, ottenendo la sua terza misura assoluta in carriera, inferiore soltanto al 22,06 con cui ha trionfato in marzo a Istanbul e al 21,99 con cui nel marzo precedente aveva vinto la Coppa Europa di Leiria.

Per Zane, la gara era cominciata da 21.13 per poi proseguire con un nullo, un 20.76, altri due nulli e infine il lancio che lo ha posto ai piani alti della graduatoria stagionale quando mancano tre mesi ai Mondiali di Budapest.

L’altro azzurro Leonardo Fabbri si è piazzato al secondo posto in una di quelle giornate in cui fatica a trovare la posizione in pedana e, infatti, dopo un buon 20.75 di esordio è incappato in 5 nulli, mentre terzo è stato il britannico Scott Lincoln con 20,68.

Weir e Fabbri torneranno in pedana già mercoledì a Savona per il Memorial Ottolia e saranno tra i protagonisti del Golden Gala Pietro Mennea di Firenze il 2 giugno in una super gara con il due volte campione del mondo Joe Kovacs (Usa) e il plurimedagliato Tom Walsh (Nuova Zelanda).

Nelle altre gare di Halle, Daisy Osakue non trova la miglior giornata e si ferma nel disco a 54.37 in undicesima posizione, mentre è terza Paola Padovan con 56,41 nel giavellotto dove è nona Sara Jemai con 50,69.

Nel martello uomini ottavo posto con 69,94 per Simone Falloni mentre va segnalata, nel peso femminile, la miglior prestazione mondiale dell’anno da parte della statunitense Chase Ealey con 20,06.

Tutti i risultati

Sport OK Junior